Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale di Gubbio viene costruito per Federico da Montefeltro fra il 1470 e il 1480 su un preesistente complesso di edifici medievali. La progettazione è affidata al senese Francesco di Giorgio Martini, che articola la costruzione in due corpi di fabbrica, uniti da un cortile trapezoidale che si inserisce nell'area già occupata dalla Platea Communis, la piazza medievale che separava il primo Palazzo Comunale eugubino dalla cattedrale. La splendida residenza rinascimentale conserva arredi originari e una pregevole replica dello Studiolo del duca.

Nelle sale un’interessante selezione di dipinti consente di cogliere l’evoluzione della pittura in quest’area tra il XIII e il XVIII secolo. Di notevole pregio le 8 tavolette del senese Taddeo di Bartolo, già parte di una grandiosa macchina d’altare in San Domenico a Gubbio, di recente acquisite dallo Stato. Completano la visita l’area archeologica con preesistenze di XI-XII e le strutture medievali appartenenti alla prima residenza comunale.